Debito paesi emergenti, perché il recupero può continuare

Nel 2018 l’investimento nel debito emergente ha registrato pessime performance sulla scia di un rafforzamento del dollaro Usa ma le prospettive sono cambiate in meglio. Eccole in dettaglio spiegate da McNamara (GAM Investments)

Dopo un 2018 difficile, le valute e il debito emergente si sono ripresi dai minimi e nel primo trimestre hanno restituito soddisfazioni agli investitori. A questo proposito, è bene ricordare le dinamiche che incidono sui tassi di cambio e sulle obbligazioni del debito emergente in valuta locale. La componente che sostiene il cambio è la bilancia dei pagamenti mentre i bond in valuta locale del debito emergente hanno una correlazione positiva con il valore della moneta su cui incide in modo significativo l’inflazione. La conferma è la relazione tra la svalutazione di una moneta e il contestuale aumento dei prezzi al consumo mentre, per contro, i tassi salgono (per contrastare l’inflazione) e i…
Leggi anche altri post forex o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer