Def: Pil 2020 -10,6% in scenario avverso con nuovo lockdown da Covid-19


Con lo scenario avverso il Pil italiano potrebbe crollare nel 2020 fino a -10,6%. E’ quanto emerge dal documento sul Def approvato dal Consiglio dei ministri.

Lo scenario di base è di un Pil in contrazione dell’8%, un balzo del deficit dall’1,6% al 10,4% ed un debito pubblico che balza dal 134,8% di fine 2019 al 155,7%.

Per scenario “avverso” si intende una situazione caratterizzata dal ritorno del virus tale da rendere necessario un secondo lockdown alle aziende e ai cittadini.

In questo caso la crescita media del Pil del 2021 “risulterebbe pari a solo il 2,3% e un maggiore recupero della perdita di prodotto subita nel 2020 avverrebbe solamente nel 2022, anno non coperto dalla previsione qui presentata”.

Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer

Lascia un commento