Di Maio: M5S non è finito, siamo unico argine a Berlusconi

«Ogni volta che il M5S ottiene alle elezioni locali un risultato inferiore a quello delle politiche, c’è chi non parla d’altro che della sua fine imminente. Si mettano l’anima in pace, perchè non è così». Lo scrive il leader M5s Luigi Di Maio in un post sul blog delle Stelle, dove spiega che «basta vedere i dati: alle elezioni comunali di giugno 2017 abbiamo preso di media il 7,8%», scrive, e poi «il 33% alle politiche». E «a giugno 2018 abbiamo preso in media il 12% alle comunali». Ma «c’è una verità che nessuno ha ancora avuto il coraggio di dire», aggiunge Di Maio, e cioè che nel Movimento «ci sono problemi di fondo che dobbiamo affrontare, che io come capo politico intendo affrontare».

Il post sul blog è il primo intervento di Di Maio dopo il crollo dei consensi registrato dal voto abruzzese di domenica scorsa, rispetto ai quali dichiara che «dove non siamo pronti dobbiamo smetterla di presentarci» al voto. La parola d’ordine, ora, è”rassicurare”, non solo sulla salute del Movimento, ma anche sulla tenuta della maggioranza: «Il governo non cadrà e durerà 5 anni», scrive Di Maio, sottolineando che M5s «rappresenta l’unico argine a Berlusconi». Ma l’altro vicepremier Matteo Salvini replica: « Il governo è forte e stabile: non ha bisogno di argini contro nessuno, va avanti serenamente». Parlando con i giornalisti a Montecitorio, il leader leghista torna anche sulla crisi Italia-Francia: l’ ambasciatore francese in Italia «tornerà prima o poi, tornerà. Lo aspettiamo, a braccia aperte», dice.

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer