Lavoro

Disoccupazione galoppante per le donne siciliane, quale strategia dalla Regione

#occupazione

Con una disoccupazione delle donne alle stelle e una generale condizioni di svantaggio socio-economico i sindacati chiedono al governo della Regione cosa ha intenzione di fare nella sua programmazione per aggredire questi fenomeni. Alla vigilia della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, Cgil Cisl e Uil siciliane hanno inviato una nota al presidente della Regione e agli assessori del consiglio per chiedere “la definizione di una strategia regionale in riguardo”, dunque “l’inizio immediato del confronto per definirla”.

Disoccupazione galoppante

Gabriella Messina ed Elvira Morana per la Cgil, Rosanna Laplaca per la Cisl e Ninetta Siragusa e Vilma Maria Costa per la Uil sottolineano nel comunicato “i limiti e ritardi della legislazione regionale in riguardo”. Ma anche “la condizione occupazionale delle donne, che scontano un tasso di disoccupazione del 17,9%, a fronte di un dato nazionale al 9,2%, e la carente infrastrutturazione sociale e sanitaria”.

Carenze uguale a violenze

La mancanza di lavoro e la carente infrastrutturazione sociale e sanitaria secondo le organizzazioni di categoria sono forme indirette di violenza sulla donna. “Questi fattori – sottolineano le sindacaliste – costituiscono una zavorra e sono una forma indiretta di violenza e un limite per l’affermazione e l’autonomia delle donne in Sicilia”.

Eventi a Palermo e  Messina

Nel frattenpo per celebrare la giornata contro la violenza sulle donne molte città siciliane si…


FIGN2931 => 2022-11-24 12:19:25
occupazione

Show More