Dl semplificazioni, tetto del 10% alla proprietà delle farmacie

ROMA – Stretta alla concentrazione delle farmacie. Le società di capitali o cooperative potranno controllare direttamente o indirettamente al massimo il 10% delle farmacie di una stessa regione, non più il 20%, come invece aveva stabilito la legge per la concorrenza del 2017. Lo prevede un emendamento al dl semplificazioni del Movimento 5 Stelle approvato nella nottata di ieri. La misura, si legge nell’emendamento, si applica anche alle società già costituite che sono tenute ad adeguarsi entro tre anni.

E’ stato invece ritirato l’emendamento della Lega che stabiliva l’obbligo di presenza di almeno il 25% di farmacisti iscritti all’albo tra i soci delle società che gestiscono le farmacie, pena il loro scioglimento. L’emendamento era stato riformulato rispetto ad una prima versione che fissava una soglia del 51%. Nell’esame di ieri sera nelle Commissioni Affari costituzionali e Lavori pubblici del Senato è stato…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer