Dollaro vicino al massimo di 2 settimane, l’aussie crolla dopo il PIL

Investing.com – Il dollaro rimane invariato vicino al massimo di due settimane contro i principali rivali negli scambi della mattinata europea di questo mercoledì, mentre il dollaro australiano crolla al minimo dell’anno sulla scia dei dati da cui è emerso che l’economia è rallentata arrivando quasi alla stagnazione nel quarto trimestre.

L’indice del dollaro USA, che replica l’andamento del biglietto verde contro un paniere di altre sei principali valute, si attesta a 96,80 alle 4:15 ET (09:50 GMT), dopo aver toccato il massimo di 96,95 ieri, massimo dal 15 febbraio.

I dati economici USA positivi hanno supportato il dollaro dopo i report di ieri che hanno rivelato una ripresa dell’attività immobiliare e dei servizi, allentando i timori di un rallentamento nella principale economia mondiale.

Il dollaro scende contro…
Leggi anche altri post forex o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer