Dopo Corte Ue su Tercas, Abi chiede a Commissione rimborsi a risparmiatori, banche

ROMA (Reuters) – I vertici dell’associazione bancaria italiana hanno chiesto che la Commissione europea rimborsi i risparmiatori e le banche danneggiate dalle conseguenze di decisioni non corrette da parte dell’esecutivo comunitario in materia di aiuti di Stato dopo la pronuncia odierna della Corte Ue su Tercas.

La Corte Ue ha deciso stamane di annullare la decisione della Commissione europea, che aveva giudicato come aiuto di Stato l’intervento del Fondo di tutela dei depositi per il salvataggio di Banca Tercas nel 2014.

In una nota il presidente ABI Antonio Patuelli e il direttore generale Giovanni Sabatini, commentando la decisione del Tribunale europeo, dicono che questo dimostra che “erano pure legittimi gli interventi pensati dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi per le “quattro banche”, predisposti innanzitutto per la Cassa di Risparmio di Ferrara, ma bloccati dalla Commissione europea in modo illegittimo”.

Per questo…
Leggi anche altri post markets o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer