Notizie dei mercati

Economia EconomiaLe Borse di oggi, 28 settembre. Super-dollaro e Fed pesano sui mercati. Euro a nuovi minimi, il differenziale ritorna sotto 250Il Network

This content has been archived. It may no longer be relevant

#piazzaaffari

MILANO – “Allacciate le cinture”, si suol dire sui mercati quando la variabilità aumenta e si prospettano forti ribassi. Sembra questo il caso della giornata odierna delle borse, con il dollaro ancora a rafforzarsi sui persistenti timori di recessione e sul fatto che la Casa Bianca ha escluso una intesa mondiale in stile anni Ottanta per contenere la forza schiacciante del biglietto verde. L’euro registra nuovi minimi, lo stesso accade per lo yuan sugli scambi offshore.

A pesare sugli investitori c’e sempre, poi, il timore di nuove strette da parte delle Banche centrali, con i governatori della Fed – ieri e stata la volta di Bullard ed Evans – ad anticipare ulteriori rialzi convinti dei tassi. Anche Lagarde (Banca centrale europea) tiene il punto e spiega che i mancati rialzi farebbero danni economici maggiori. E non a caso il rendimento dei Treasury americani sale per la 1ª volta dal 2010 sopra il 4%. Come non bastasse, gli addetti citano anche i timori legate al conflitto ucraino, dopo che i filorussi hanno dichiarato il successo nei referendum per l’annessione del terreno occupati, e la nuova impennata del gas legata invece al probabile sabotaggio dei tubi del Nord Stream: il prezzo ad Amsterdam schizza sopra 200 euro al mWh.

Con questi temi sul tavolo, le Borse europee ampliano i ribassi dell’apertura e quelle asiatiche chiudono in profondo rosso. La tensione mondiale per…


FIGN2917 => 2022-09-28 17:31:11
piazzaaffari

Show More