Editoria: +7,9% a/a utenti eBook in primi 4 mesi


Grafico Azioni Amazon com (NASDAQ:AMZN)
Intraday

Venerdì 22 Maggio 2020

Nel primo quadrimestre di quest’anno gli utenti che hanno acquistato libri digitali sono aumentati del 7,9% rispetto all’anno scorso. In merito ai profitti generati dalle vendite degli stessi, è possibile riscontrare un incremento pari al 6,2% rispetto al 2019. Ciò implica un volume d’affari complessivo pari a 15,7 mld usd, relativi al solo settore dell’editoria digitale, rispetto ai 10 mld dei libri venduti in libreria.

Dati, informa una nota, riportati dal sito Statista che dimostrano quanto sempre più persone si stiano rendendo conto dei vantaggi dell’eBook rispetto al classico formato cartaceo. Scaricare un eBook, infatti, è ritenuto un modo semplice e sicuro per acquistare un libro, senza bisogno di guanti e mascherine.

“Credo che gli eBook siano lo strumento più pratico e innovativo dell’ultimo ventennio. Notare che stiano finalmente tornando alla ribalta, soprattutto in quest’ultimo periodo, non può che rendermi felice”, afferma Giacomo Bruno, fondatore e presidente della Bruno Editore, definito “il papà degli ebook” per averli portati in Italia nel lontano 2002.

“Era inevitabile che un periodo come questo mettesse in luce gli enormi vantaggi derivanti dal passaggio alla lettura digitale – aggiunge Bruno -, è immediato, non ha né attese né spese di spedizione, niente code interminabili in libreria e, soprattutto, la possibilità di accedere online a un catalogo infinito di titoli di qualsiasi tipo, dai romanzi ai manuali di formazione”.

“I clienti di Bruno Editore hanno a disposizione la bellezza di 730 libri di formazione tra cui scegliere all’interno del nostro portale o su Amazon stesso”, spiega Giacomo Bruno. I più scaricati? Quelli relativi alla crescita personale e finanziaria.

gug