Elezioni in Bielorussia, exit poll assegnano la vittoria a Lukashenko con l’80%. Tensione nel Paese e rischio brogli


Elezioni in Bielorussia, exit poll assegnano la vittoria a Lukashenko con l’80%. Tensione nel Paese e rischio brogli 

I dati dei primi exit poll in Bielorussia non ammettono ribaltoni: Il governatore Aleksandr Lukashenko avrebbe ottenuto il 79,7% dei voti alle elezioni presidenziali. Una vittoria schiacciante per il leader, alla guida del Paese col pugno di ferro dal 1994 e ora pronto per il suo sesto mandato. Lo rivela l’agenzia Tass citando un sondaggio condotto su richiesta della tv Mir. Nonostante il risultato, in tutto il Paese la tensione è altissima. Solo pochi giorni fa a Minsk oltre 60mila persone sono scese in piazza per protestare contro Lukashenko, avvenimento che non succedeva da almeno 10 anni. Oggi sono state registrate lunghe code ai seggi elettorali. Secondo la presidente della Commissione elettorale centrale bielorussa, Lidiya Yermoshina, si è trattato però di “un vero e proprio sabotaggio, una provocazione organizzata” e per questo non ha concesso un prolungamento dell’orario di voto. Intanto la polizia ha chiuso la piazza dell’Indipendenza della Capitale, dove si trovano sia gli edifici del governo e che della Commissione, temendo eventuali rivolte. Secondo il Centro per i diritti umani Vesna, finora sono state fermate 60 persone, tra cui due giornalisti dell’emittente indipendente russa Dozhd.

Leggi Pure

Bielorussia, il negazionista Lukashenko ha avuto il Covid: “Superato stando in piedi, asintomatici”

Niente da fare, quindi, per Svetlana Tikhanovskaja, la…

seguici...sullo stesso argomento