Eni: Ebit Mid-downstream a 2 mld. Breakeven raffinazione a 1,5 usd/barile dal 2023

Crescita sostenuta anche nel Mid-downstream, dove, specifica Descalzi “contiamo di raddoppiare l’Ebit fino a 2 miliardi. Obiettivo raggiungibile grazie all’acquisizione del 20% delle raffinerie di Ruwais negli EAU. Abbiamo così accresciuto la nostra capacità globale del 35% e del 40% al 2023”.

Un ruolo chiave, specifica Desclazi “sarà giocato dal GNL. Contiamo di raggiungere 14 mln di tonnellate l’anno di volumi contrattualizzati entro il 2022, e 16 entro il 2025. Più di quanto atteso da noi precedentemente”

Il breakeven del margine di raffinazione sarà a 1,5 dollari al barile dal 2023. Il free cash flow dovrebbe attestarsi nel periodo di Piano a 5 miliardi.
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer