Eni sorpresa per la decisione dell’Antitrust, contestazioni infondate. Ricorrerà al Tar del Lazio

Eni ha appreso “con grande sorpresa” la decisione dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato di sanzionare la società con una multa di 5 milioni e di considerare “ingannevoli” i claim ambientali e alcune descrizioni prestazionali contenuti nei messaggi pubblicitari relativi al carburante Eni Diesel+. Così il gruppo del Cane a sei zampe in una nota diffusa in seguito al provvedimento dell’autorità.

Eni fa sapere di aver illustrato nel corso del procedimento le ragioni per cui le contestazioni avanzate devono considerarsi infondate e di aver presentato alcune evidenze che confermano la correttezza metodologica e informativa della propria comunicazione commerciale.

Quanto ai dubbi sollevati circa il fattore green di diesel+, Eni ribadisce che il tratto distintivo del prodotto è la sua componente HVO (Hydrotreated vegetable oil) che, grazie a un rivoluzionario…
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer