Euro penalizzato da dati europei deboli, bene divise legate a commodities

NEW YORK (Reuters) – L’euro fatica a mantenere i guadagni accumulati in precedenza in un quadro in cui dati macro peggiori delle attese offuscano l’ottimismo sui passi avanti compiuti nei negoziati Usa-Cina.

** A preoccupare gli investitori i deludenti numeri della bilancia commerciale tedesca e della fiducia dei consumatori in Francia.

** In mattinata, la notizia che Pechino e Washington hanno acconsentito a prolungare di un giorno i colloqui sul commercio ha spinto al rialzo i prezzi del greggio, alimentando la richiesta di asset rischiosi e sostenendo anche l’euro.

** La divisa unica però attorno alle 14,45 scende a 1,1461 sul dollaro dopo essersi apprezzata fino a 1,1479.

** Il rally degli asset più rischiosi ha messo a segno un’accelerazione a partire da venerdì scorso quando il presidente della Federal…
Leggi anche altri post forex o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer