Eurogruppo: Centeno, tre candidati eccellenti per presidenza


“Il mio ultimo Eurogruppo sarà caratterizzato dall’elezione del mio successore, così come dovrebbe essere. Ma prima di occuparci di ciò analizzeremo lo stato della nostra economia. La Commissione prevede una profonda recessione in Europa quest’anno. Questi numeri ancora non tengono però conto dell’impatto del pacchetto per la ripresa. Mi aspetto che questa risposta politica cambi tale destino, aiutandoci ad attutire il colpo e a proteggere il mercato unico”.

Lo ha detto il presidente dell’Eurogruppo, Mario Centeno, in vista della riunione che si terrà oggi pomeriggio a partire dalle 15h00, spiegando che “in tempo di crisi la politica di bilancio appropriata è quella a sostegno dell’attività economica. Discuteremo oggi su quale politica dovrebbe essere adottata nel 2021. Non dobbiamo avere fretta tirandoci indietro sugli stimoli economici dato che questo potrebbe danneggiare la ripresa. Ciò che è temporaneo dovrebbe essere trattato come temporaneo”.

“Poi eleggeremo il ministro che guiderà l’Eurogruppo durante queste discussioni in futuro. Abbiamo tre eccellenti candidati che hanno ottenuto il sostegno dei loro colleghi. Questa corsa serrata e il livello delle domande ricevute dimostrano che l’Eurogruppo è più importante e influente che mai. Questi ultimi due anni hanno dimostrato quanto l’Eurogruppo possa fare non solo per l’Eurozona ma tutta l’Ue, nell’avvicinare l’Unione. Questi ministri hanno partecipato a molteplici riunioni durate molte ore e sanno quanto è importante questo gruppo. Sono sicuro di lasciare l’Eurogruppo in buone mani”, ha concluso Centeno.

cos