Fase 2: SumUp, +55% pagamenti cashless bar e pub in 4-10 maggio


Nella fase 2, i pagamenti digitali si configurano come l’asset principale nella ripresa delle attività di bar e pub. Nella prima settimana di riapertura, per servire quante più persone possibile mantenendo le distanze e garantire la sicurezza, è stato fondamentale per i gestori di bar e pub mettere a disposizione dei propri clienti i pagamenti cashless. A dimostrarlo sono i dati: SumUp, fintech specializzata in lettori di carte portatili e soluzioni di pagamento per Pmi e piccoli commercianti, ha registrato dal 4 al 10 maggio un aumento del 55% delle transazioni digitali per questi esercizi commerciali.

Gli esercenti, spiega una nota, consapevoli del proprio ruolo nel facilitare l’ingresso in Fase 3, hanno colto i vantaggi sanitari e la comodità offerti dal cashless, invitando i propri clienti a pagare con carta o smartphone anche la colazione o l’happy hour da asporto: una soluzione concreta per continuare a offrire i servizi alla collettività senza rischiare di rappresentare un veicolo di contagio. I pagamenti digitali permettono, infatti, di velocizzare le operazioni di cassa, garantire il rispetto delle distanze interpersonali ed evitare lo scambio di carta moneta.

com/sda

Lascia un commento