Fca: giugno difficile per settore, Fiat e Lancia meglio di media mercato


Grafico Azioni Fiat Chrysler Automobiles (BIT:FCA)
Intraday

Mercoledì 1 Luglio 2020

Dopo i mesi di contesto straordinario in cui si è trovato a operare il mercato dell’auto a causa dalla pandemia da coronavirus, a giugno la situazione fatica a tornare alla normalità con uno scenario ben diverso rispetto a quello dell’anno scorso, per cui le immatricolazioni del mese e del primo semestre sono ancora poco confrontabili con i risultati del 2019.

Infatti, la chiusura a partire dall’11 marzo di tutte le attività non necessarie (incluso le concessionarie e ogni punto di vendita di automobili), la parziale riapertura solo nella prima metà di maggio delle attività commerciali e le incertezze che ancora in giugno sono evidenti da parte della popolazione negli acquisti di ogni genere – a maggior ragione per il comparto automotive – hanno come conseguenza che nel mese il mercato dell’auto perde il 23,1% mentre nel primo semestre la perdita è del 46,1%.

Per ovviare parzialmente alla chiusura totale delle attività commerciali, Fiat Chrysler Automobiles aveva attivato durante il lockdown alcune iniziative per contattare i consulenti di vendita e acquistare una vettura. Vantaggi che hanno permesso ai clienti, in un momento particolarmente complesso, di scegliere il proprio mezzo di trasporto, come il servizio attivato con Google Meet (denominato Car@home) per comunicare senza uscire di casa: il 90% dei dealer europei ha utilizzato questo sistema. O come gli strumenti digitali con cui Fca ha supportato la preventivazione di finanziamenti e servizi assicurativi. O il posticipo del pagamento della prima rata per autovetture e i veicoli commerciali finanziati con Fca Bank a gennaio 2021.

Nel mese di giugno, Fiat Chrysler Automobiles raggiunge una quota del 21,9%. Per quanto riguarda i brand, ottengono un risultato sensibilmente superiore alla media di mercato Fiat e Lancia. Il primo con quasi 18.600 immatricolazioni raggiunge una quota del 14%, in crescita rispetto al 13,5% di un anno fa. Lancia immatricola 3.500 vetture e ottiene una quota del 2,7%, in crescita rispetto a giugno 2019 di 0,2 punti percentuali. Sempre in giugno Jeep ottiene il 4,1% di quota e Alfa Romeo l’1,2%.

Sono 4 i modelli Fca tra le top ten delle auto più vendute in giugno: al primo posto la Fiat Panda che con 9.100 immatricolazioni si conferma leader assoluta delle vendite in Italia e naturalmente prima nel segmento A di cui detiene il 46,3% di quota. Insieme con Fiat 500, anche lei tra le top ten e seconda nel segmento A dove i due modelli raggiungono nel segmento A una quota del 62,2%. Terza tra le top ten la Lancia Ypsilon, sempre nelle posizioni di vertice nel segmento B, con una quota del 12,3%. La recente commercializzazione della versione ibrida permetterà a questo modello di confermarsi tra le auto più vendute in Italia. Nella top ten compare anche la Fiat 500X, costantemente nelle prime posizioni di vendita della sua categoria, con una quota del 12,3%. Va inoltre segnalato che sono numerosi i modelli nelle posizioni di vertice dei rispettivi segmenti. Fiat Tipo con una quota del 9,2% e Alfa Romeo Giulietta (4,6%) tra le top ten del segmento C, Jeep Renegade e Compass seconda e terza delle loro categorie rispettivamente con il 9,2% e 9,8% di quota, l’Alfa Romeo Stelvio (9,5%). Molto positivo infine anche il risultato della Fiat 500L prima della sua categoria con il 41,7% di quota.

Ogni attività commerciale di Fca è stata congelata dai primi di marzo fino a maggio inoltrato e quindi, soprattutto nel progressivo annuo, i dati del 2020 non sono confrontabili con quelli ottenuti l’anno scorso. Fiat Chrysler Automobiles ha ottenuto una quota del 23,75% nel semestre.

Segnale positivo per Lancia, che con quasi 18.800 registrazioni ottiene il 3,2% di quota nell’anno confermando il risultato del primo semestre del 2019. Fiat immatricola 90 mila auto, per una quota del 15,4%, Alfa Romeo 6.800 (1,2%) e Jeep 23.100 (4%).

Per quanto riguarda i modelli, nel semestre sono molto positivi i risultati di Fiat Panda, che è la più venduta del segmento A con una quota del 49,8%. Alle sue spalle la Fiat 500, che grazie al 14,1% di quota permette al marchio di detenere il 63,9% della categoria. Sono prime nei rispettivi segmenti anche Lancia Ypsilon (con una quota del 14,1%) e le Fiat Tipo (13,8%), 500X (12,1%) e 500L (40%), mentre sono nelle posizioni di vertice le Jeep Renegade (11,1%, secondo solo alla 500X) e Compass (9,6%) e l’Alfa Romeo Stelvio (9,4%).

cce