Economia

Fed: aggressività verosimilmente finita, probabile atterraggio morbido – JPM

This content has been archived. It may no longer be relevant

Di Senad Karaahmetovic

L’esperto di J.P. Morgan Marko Kolanovic e dell’idea che i rischi stiano diminuendo a seguito del dato sull’indice IPC di luglio, risultato più debole del programmato.

Il mercato azionario e schizzato la settimana scorsa in risposta al dato IPC più debole, nei segnali che appare sempre più probabile un picco dell’inflazione. Per Kolanovic, questo rafforza l’idea che “l’aggressività della Fed e verosimilmente finita ed e sempre più probabile un atterraggio morbido”.

“La prospettiva di una recessione in Europa e anche ora presente, ma dovrebbe essere gestibile fino a quando USA e Cina cresceranno”, ha scritto Kolanovic in un comunicato ai clienti ieri.

Gli economisti di JPM vedono l’inflazione mondiale scendere sotto il 5% nel secondo semestre, con gli USA di nuovo in testa.

“La fiducia che la febbre dell’inflazione sta scendendo arriva dall’insieme dei dettagli dei report sull’IPC di luglio, con un’ampia gamma di notizie che confermano la rimozione di 2 importanti impulsi di inflazione. Innanzitutto, l’impennata dei prezzi globali di petrolio e materie prime agricole, diventata un fattore disinflazionario a breve termine. Secondariamente, la moderazione dell’incremento dei prezzi dei prodotti core”, aggiunge Kolanovic.

L’esperto nuovamente ribadisce la sua idea rialzista su USD e materie prime, con queste ultime che presentano “un’opportunità per incrementare l’esposizione”.

Fed: aggressività verosimilmente finita, probabile atterraggio morbido – JPM

aggressivit verosimilmente finita


FIMA2681#

Show More