Dow Jones

Fiere: la pandemia fa slittare Chic Shanghai in ottobre (MFF)

Chic Shanghai è stata posticipata al 9-11 ottobre. La più importante fiera dell’Asia era prevista per il mese di agosto, ma a causa dell’emergenza sanitaria gli enti organizzatori hanno dovuto rivedere il calendario.

La fiera, scrive MFF, si svolge fisicamente dal luglio 2020, sempre nel rispetto delle norme di sicurezza e di igiene e, in parallelo alla partecipazione fisica, sono state allestite anche diverse piattaforme digitali, così come una serie di opzioni ibride innovative che combinano efficacemente la comunicazione digitale e la presentazione dei prodotti.

Come luogo di incontro più importante per l’industria della moda in Cina, la sicurezza di tutti gli espositori e dei visitatori di Chic è la nostra massima priorità. Per questo motivo, abbiamo deciso di posticipare la prossima edizione ad ottobre, al fine di sostenere le misure per combattere la pandemia e consentire a tutte le parti interessate di partecipare in modo sicuro ed efficiente», ha detto Chen Dapeng, presidente della China national garment association e di Chic-China international fashion fair.

I 60 mila visitatori attesi potranno partecipare a seminari e workshop su argomenti attuali come il riconoscimento e le nuove opportunità del new retail in ai fashion o 2021 maker of silk road & innovation of design infinity e l’innovation and entrepreneurship competition di China textile & apparel sme.

Come capitale della moda della Cina, Shanghai si è affermata da tempo tra i punti cardine della moda internazionale. Con l’edizione aggiuntiva della fiera nella città di Shenzhen, che si terrà dal 3 al 5 novembre 2021, Chic sta aprendo un ulteriore porta ai cluster della moda e del retail nelle regioni in crescita della Cina meridionale, Hong Kong e Macao.

Il mercato cinese persiste sul suo trend di crescita: le vendite al dettaglio di beni di consumo sono aumentate del 23% nella prima metà dell’anno, e per il secondo trimestre è stata annunciata una crescita del 13,9%. La tendenza alla premiumization, ovvero l’attenzione ai marchi di nicchia di ottima qualità e diversificati, nel mercato della moda è alimentata dalla classe media cinese, che costituirà il 65% della società entro il 2027.

red/lde

fine

Segnali:

[crawlomatic-scraper url=”https://www.bing.com/news/search?q=Fiere: la pandemia fa slittare Chic Shanghai in ottobre (MFF)&go=Search&qs=n&form=QBNT&sp=-1&pq=Fiere: la pandemia fa slittare Chic Shanghai in ottobre (MFF)&sc=0-55&sk=&cvid=43AE645BF1EC40E8AE6B41BA77F13FD0&setmkt=it-it&setlang=it-it” strip_scripts=”1″ query_type=”cssselector” query=”.algocore” remove_query_type=”cssselector” remove_query=”.source” strip_images=”1″ strip_links=”1″ cache=”0″ on_error=”nessun segnale”]

[crawlomatic-scraper url=”https://it.advfn.com/notizie/Fiere-la-pandemia-fa-slittare-Chic-Shanghai-in-ot_85805125.html” query_type=”cssselector” query=”.article-headline” eq=”first” translate_to=”en” translate_source=”it” output=”text” cache=”0″]

[crawlomatic-scraper url=”https://it.advfn.com/notizie/Fiere-la-pandemia-fa-slittare-Chic-Shanghai-in-ot_85805125.html” output=”html” query_type=”cssselector” query=”.article-body” translate_to=”en” translate_source=”it” limit_word_count=”100″ cache=”0″ ]

Show More