Fincantieri, Snam e Italgas: confermati gli ad, assalto ai cda

MILANO – La continuità aziendale, come si dice in questi casi, è stata garantita con la conferma degli amministratori delegati. Cambia tutto il resto, a cominciare da alcuni presidenti. Lega e Cinquestelle hanno raggiunto un accordo politico sui nuovi consigli di amministrazione di tre grandi aziende a controllo pubblico quotate a Piazza Affari. Si tratta di Fincantieri, Snam, Italgas. Formalmente, l’indicazione dei nomi degli amministratori che dovranno essere votate dalle ispettive assemblee è arrivato da Cassa Depositi Prestiti, la controllata del Tesoro che è socia di maggioranza delle aziende coinvolte. Ma è ovvio che il via libera è arrivato dai partiti che sorreggono il governo guidato da Giuseppe Conte.

A Fincantieri, la società leader nella cantieristica navale, il manager di lungo corso Giuseppe Bono è stato riconfermato al suo quarto mandato. Sarà affiancato alla presidenza da Giampiero Massolo, a sua volta rinnovato. Da segnalare, la presenza in cda…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer