Fisco, Corte dei Conti: “Il Piano del governo prevede riforma ma non spiega come. Sì a riduzione Irpef con rimodulazione Iva”


Fisco, Corte dei Conti: “Il Piano del governo prevede riforma ma non spiega come. Sì a riduzione Irpef con rimodulazione Iva” 

“Al di là di principi generali, il Pnr non definisce le direttrici principali attraverso le quali questo progetto può essere realizzato, elementi essenziali per valutarne la possibilità di una concretizzazione effettiva”. Inoltre “richiama il principio di progressività, non chiarendo tuttavia quale direzione si intenda effettivamente perseguire”. La Corte dei Conti sintetizza così, nella relazione al Programma nazionale di riforma presentata in audizione alle commissioni Bilancio di Camera e Senato riunite a Montecitorio, il suo giudizio sulla riforma fiscale annunciata nel Pnr approvato dal consiglio dei ministri il 6 luglio. Documento che sarà la base per il Recovery plan che l’Italia dovrà presentare a Bruxelles entro l’autunno per accedere ai fondi del Recovery fund.

“Il Pnr fa diretto riferimento a una riforma fiscale complessiva della tassazione diretta e indiretta finalizzata a disegnare un fisco equo, semplice e trasparente per i cittadini”, annotano i magistrati contabili, secondo i quali peraltro “l’obiettivo di contenere gli avversi impatti della crisi sul livello reale del prodotto entro l’8 per cento prefigurato nel Programma di stabilità” risulta “piuttosto ambizioso“. “Lo stesso progetto di riforma prevede una razionalizzazione delle spese fiscali e una revisione dei sussidi dannosi per l’ambiente. Tuttavia, al di là di principi generali, il Pnr non definisce le direttrici principali attraverso le quali questo…