Flat tax, è scontro nel governo. La Lega rilancia: “È nel contratto di governo”

MILANO – Lega e Movimento 5 Stelle ancora divisi. Questa volta a separare i due alleati di governo è uno dei provvedimenti bandiera del programma elettorale del partito di Matteo Salvini: la Flat tax. L’ultima parola ha voluto averla proprio la Lega, con il ministro dell’Interno che in mattinata ha corretto le simulazioni del Tesoro, che avevano stimato in quasi 60 miliardi in costo dell’intervento, parlando invece di cifre sensibilmente più basse.  “Sono numeri strampalati”, ha attaccato intervistato a Rtl. “Non siamo al Superenalotto. I numeri li contiamo con più precisione”.  “Per la prima fase della Flat tax per le famiglie, per un primo colpo sostanzioso, non per tutti ma per tanti, servono 12-15 miliardi e sarebbe una rivoluzione epocale”, ha aggiunto.

Una puntualizzazone sulla scia di quanto chiarito ieri dal sottosegretario alle infrastruttureArmando Siri, padre…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer