Fonsai, Giulia Ligresti assolta in Appello a Milano

MILANO – Svolta nel processo per aggiotaggio e falso in bilancio che ha coinvolto Giulia Ligresti, figlia dell’immobiliarista Salvatore scomparso da circa un anno, a Milano. La Corte d’appello del capoluogo lombardo ha accolto l’istanza di revisione proposta tramite i suoi difensori da Giulia Ligresti e ha revocato il patteggiamento in primo grado a 2 anni 8 mesi di carcere assolvendola definitivamente.

Oltre ai 2 anni e 8 mesi di reclusione, nel 2013 il giudice aveva imposto una multa di 20mila euro e la confisca del 31% delle azioni della società Pegasus (per un controvalore di circa 5 milioni di euro) e del 31% degli immobili riferibili alla stessa società (valore totale stimato tra 25 e 28 milioni di euro).

L’epilogo odierno era obbligato dopo che la sentenza di assoluzione, per gli stessi fatti, nei confronti del fratello…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer