Forex, Yen scende, yuan sale dopo decisione Usa su manipolazione forex Cina


Valute

LONDRA (Reuters) – Nella mattinata europea, lo yen resta sui minimi da otto mesi mentre lo yuan sale ai massimi da luglio dopo la decisione Usa di rimuovere Pechino dalla lista dei Paesi che manipolano i tassi di cambio, in vista della firma che domani dovrebbe mettere fine a 18 mesi di guerra commerciale.

Il dollaro sale sino 110,22 yen, massimo da fine maggio, per poi ripiegare lievemente.

Lo yuan onshore si rafforza sino a quota 6,8731 per dollaro, mentre offshore sale a 6,8662 massimo da circa sei mesi.

Resta sotto pressione la sterlina dopo dati secondo cui l’economia britannica è cresciuta a novembre al ritmo minimo da sette anni, rafforzando le attese su un prossimo ulteriore allentamento monetario.

Ad affossare la valuta britannica, che è ai minimi da sette settimane su euro, anche i dubbi del mercato sulla tempistica di transizione di Brexit.

L’euro è discretamente supportato dal riaffiorare della propensione al rischio tra gli operatori e risale dai minimi di due settimane contro dollaro toccati venerdì.

(Valentina Consiglio, in redazione a Roma Francesca Piscioneri)