Franco e yen tonici dopo deboli dati Cina, timori su negoziato commercio

LONDRA (Reuters) – Le valute rifugio sono in rialzo nei confronti delle principali controparti, in un clima di bassa propensione al rischio, dopo i deboli dati giunti dal settore manifatturiero cinese.

** Ad alimentare la cautela anche le dichiarazioni all’insegna della prudenza dall’alto rappresentante per il Commercio Usa sull’andamento del negoziato per risolvere la disputa sui dazi con la Cina.

** La valuta svizzera guadagna lo 0,3% sull’euro, che scivola a 1,1349 franchi. Analogamente, il franco sale di 0,4% sul dollaro, che scivola a quota 0,9971. Sugli scudi anche lo yen, che sale di 0,2% circa sul biglietto verde, in calo a 110,80 yen da 110,98 della chiusura.


Leggi anche altri post forex o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer