Notizie dei mercati

Freddo dall’Est

This content has been archived. It may no longer be relevant

Uno sguardo alla giornata in corso nei mercati statunitensi e mondiali, a cura di Mike Dolan.

La seconda e la terza economia mondiale – che generano più di un 4º della realizzazione mondiale – sembrano essere nuovamente in crisi e potrebbero mettere in questione la ritrovata euforia dei mercati statunitensi sulla possibilità di un atterraggio morbido negli Stati Uniti.

Ma in un anno di banche centrali falcidiate, e pure un promemoria del fatto che i tassi di interesse possono scendere e salire.

La Cina ha sorpreso lunedì tagliando i suoi principali tassi d’interesse dopo le deludenti valutazioni dell’industria e del commercio al dettaglio di luglio, facendo scendere lo yuan rispetto al biglietto verde.

Sebbene più indietro nello specchietto retrovisore, pure il Giappone ha mancato le previsioni sul PIL del 2º trimestre.

Sebbene tutti e due siano stati frenati dalle limitazioni in corso legate al coronavirus, l’attività mondiale sottotono potrebbe temperare maggiormente l’inflazione, riducendo i prezzi dell’energia – il piu importante freno alle letture sorprendentemente morbide dell’inflazione dei prezzi al consumo e alla realizzazione negli Stati Uniti la settimana scorsa, che hanno così infiammato i mercati azionari statunitensi.

Il Brent, in diminuzione di approssimativamente il 23% da metà giugno, e sceso di altri 2 $ (USA dollars) al barile lunedì dopo la sorpresa della Cina. I prezzi del petrolio sono stati colpiti pure dopo che l’amministratore delegato di Saudi Aramco, presentando profitti trimestrali record, afferma che la ditta e pronta ad aumentare la realizzazione fino alla capacità massima di 12 milioni di bpd se richiesto dal governo saudita.

Il risultato e che i futures dell’S&amp…

Freddo dall’Est

Freddo


FIMA2681# 2022-08-15T12:04:38+02:00

Show More