Gilet gialli bloccati alla frontiera con l’Italia. Sconti e feriti a Parigi

Nuovi scontri a Parigi, per il 13esimo atto della protesta dei gilet gialli, nei pressi del Senato. Una molotov è stata lanciata al passaggio di una parte del corteo davanti al portone del Senato, nelle vie adiacenti ci sono stati danni alle vetrine, cariche e lancio di lacrimogeni da parte della polizia. Il corteo ha poi preso la direzione di Montparnasse, deviando in parte dal percorso autorizzato dalla prefettura. Poliziotti in assetto antisommossa sono in testa al corteo, furgoni blindati sono in coda. Lacrimogeni e cariche della polizia sono stati segnalati davanti alla sede dell’Assemblée Nationale, dove i manifestanti hanno provato a superare le transenne.

Un uomo perde la mano
Un manifestante è stato portato dai servizi di soccorso in ospedale con una mano maciullata. Secondo un testimone, il manifestante è stato colpito da una “granata stinger” lanciata dalle forze dell’ordine mentre dei manifestanti stavano cercando di forzare la palizzata che protegge l’ingresso dell’Assemblea nazionale.

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer