GREGGIO poco mosso, attesa per esito negoziati Cina-Usa

LONDRA (Reuters) – I prezzi del greggio sono pressoché invariati dopo due giorni di rialzo. Le scorte americane che sono aumentate meno del previsto e le sanzioni americane sul petrolio venezuelano hanno rafforzato la fiducia degli investitori, anche se le tensioni commerciali tra Cina e Stati Uniti hanno influito negativamente sul sentiment.

** Intorno alle 11,50, il greggio americano è in calo di 7 centesimi ed è scambiato a 54,16 dollari al barile.

** Il Brent è in rialzo di 28 centesimi, toccando quota 61,93 dollari al barile.

** Dai dati Eia emerge che le scorte americane di petrolio sono aumentate meno delle attese la settimana scorsa a causa di una diminuzione delle importazioni legata al taglio dell’offerta saudita.

** L’offerta è influenzata anche dalle sanzioni sulla controllata…
Leggi anche altri post markets o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer