Notizie

Huawei e Uber si fanno l’auto (elettrica) a modo loro

Tutto il know-how di Huawei in questa “range extender” , la AITO M5, creata insieme con Seres.

Huawei e Uber si fanno l’automobile a modo loro. Elettrica e connessa, ovviamente. Sono gli ennesimi outsider a metter piede in un mondo in piena rivoluzione.

Huawei e UberL’AITO M5, il SUV  col range extendeur con cui Huawei entra nell’auto.Huawei e Uber, dopo Dyson, Sony e forse Apple…

Fino in principio di questo secolo sembrava che nessuno potesse sfidare i marchi storici dell’automotive. Eccessivamente alta la soglia d’ingresso in un mondo dove serve come minimo un miliardo di euro per progettare e costruire un nuovo modello. Poi e arrivata Tesla e gli equilibri si sono rotti. Ci hanno provato altri che nell’auto non avevano nessuna memoria, ma che avevano vinto la loro sfida in altri . A qualcuno e andata male, come James Dyson, che pensava di sbaragliare la concorrenza nell’auto elettrica come aveva fatto con i suoi geniali piccoli elettrodomestici.  Altri sono tuttora al lavoro, come la Sony, che ha gia mostrato  il suo prototipo Vision S. E c’e grande attesa per la Apple Car, il cui sviluppo va avanti tra continui stop-and-go. Chi procede senza esitazioni e la Cina e ora tocca al colosso dell’elettronica di consumo Huawei, conosciuto per i telefonini, mostrare la sua prima auto. Il suo nome è AITO M5.

Huawei e uberL’interno dell’auto progettata da Huawei con Seres, la M5.Huawei e Uber alla sfida dell’auto

AITO (Adding Intelligence To Autovettura)e la nuova marca che Huawey ha creato con un partner del settore auto, Chongqing Sokon, gia nota per il marchio Seres. Ma nella M5 c’e tutto il know-how di Huawei e la vendita avverrà nella capillare rete di vendita dei telefonini, tablet ecc. del gigante cinese. Pure se la base meccanica e quella della Seres SF5.

 » Leggi

Show More