Il 27 per cento dei cicloturisti italiani sceglie il nord ovest


Il 27 per cento dei cicloturisti italiani sceglie il nord ovest 

Quasi un migliaio di questionari per tracciare l’identikit del cicloturista italiano e le sue preferenze. È l’indagine nazionale realizzata dall’Università dell’Insubria in collaborazione con la Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta. Lo studio analizza il settore del cicloturismo non dal lato dell’offerta dei servizi, quanto dal punto di vista della domanda. Chi è, dove va e cosa cerca chi pratica il turismo su due ruote nel nostro paese?

Il cicloturista italiano è una persona allenata, che ama usare la bicicletta anche per gli spostamenti quotidiani e trascorre vacanze in bici piuttosto lunghe. Il 43% delle esperienze di viaggio in bicicletta degli intervistati si sono svolte all’estero: prevalentemente in Austria, Germania e Francia. Prossimità con l’Italia e percorsi cicloturistici conosciuti e ben organizzati alla base della scelta. Berlino e Parigi incassano proventi rilevanti dal turismo in bici (rispettivamente 12 e 9 miliardi di euro l’anno). La Svizzera, seppur così vicina e con un’eccellente infrastruttura ciclabile e servizi di prim’ordine è poco frequentata perché troppo dispendiosa per i budget italiani.

Chi pedala invece in Italia (il 57%) è per le regioni del Nord-Est (38% con in testa Veneto e Trentino Alto Adige), seguite dal Nord-Ovest (27%) e dal Centro (20%), in particolare la Toscana. Da rilevare che quasi il 15% di chi ha risposto al questionario risiedeva nell’area metropolitana milanese.

La scelta della destinazione si basa…