Il CEO di Celsius spiega perché il prezzo di Bitcoin non è esploso durante l’epidemia


Criptovalute

Alex Mashinsky, CEO della piattaforma di prestiti in criptovalute Celsius Network, pensa che Bitcoin (BTC) sia ancora troppo correlato ai mercati tradizionali per spingere gli investitori ad investire in massa nella criptovaluta durante l’attuale crisi finanziaria.

Al momento Bitcoin è più stabile dei titoli azionari

Durante un’intervista sul David Pakman Show, Mashinsky ha dichiarato che le criptovalute non hanno ottenuto un incremento significativo di prezzo durante l’epidemia perché “se si analizza l’ultimo anno, si vede una fortissima correlazione fra BTC e il mercato azionario.”

Quest’alta correlazione, unita alle incertezze economiche legate alla crisi, potrebbe far dissuadere molti investitori dall’avvicinarsi a Bitcoin. E sebbene i dati dimostrino che nell’ultimo mese i movimenti di BTC sono risultati molto più simili a quelli dell’oro che della borsa, molti temono ancora la volatilità delle criptovalute.

A tal proposito, Mashinsky ha commentato:..

Continua la lettura su Cointelegraph