“Il decreto dignità funziona”. “Bugiardi, meno occupati”. Chi ha ragione tra DI Maio e Boschi sul lavoro

MILANO – I dati pubblicati oggi dall’Inps “sono i primi effetti del decreto dignità e mi danno tanto entusiasmo per andare avanti su questa strada” esulta Luigi di Maio. “Di Maio è un bugiardo. I dati positivi del 2018 sono i nostri, non i suoi. Anzi. Da maggio -75 mila occupati, -122mila a tempo indeterminato. Oggi il ministro della disoccupazione ha fatto autogol”, gli replica l’ex ministra per le riforme Maria Elena Boschi. Possibile che anche di fronte ai numeri maggioranza e opposizione raccontino due storie diverse? In questo caso sì, perché Di Maio e Boschi fanno riferimento a due fonti di numeri diversi.

Andiamo con ordine. I dati pubblicati oggi dall’Inps si riferiscono al numero dei contratti nel settore privato, attivati o cessati. Non si tratta di posti di lavoro perché una persona può in…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer