Il rally del palladio spaventa la Russia, che rilascia scorte


Il rally del palladio spaventa la Russia, che rilascia scorte

Il primo fornitore mondiale di palladio, Norilsk Nickel, interviene sul mercato rilasciando scorte: una mossa mirata a contrastare il vertiginoso rally del metallo, che considera frutto di una bolla speculativa. Si tratta di 3 tonnellate di lingotti, che la mineraria – nota anche come Nornickel – ha finora custodito nel Global Palladium Fund, veicolo che aveva creato nel 2016 proprio per dotarsi di una riserva strategica utile a «ridurre la volatilità dei prezzi sul mercato».  Il metallo, impiegato soprattutto nelle marmitte catalitiche dei veicoli a benzina, è più che raddoppiato di prezzo in un anno arrivando a superare 2.500 dollari l’oncia all’inizio di gennaio, prima di avviare una correzione. A comunicare la decisione è stato Anton Berlin, responsabile marketing del gruppo russo noto anche come Nornickel, responsabile del 40% della produzione mondiale di palladio: una quota superiore a quella dell’Opec sul mercato del petrolio.«Il mercato ha formato una bolla – ha…

fonte

Lascia un commento