Il ricordo di Sabina Rossa: «Mio padre, l’operaio che osò sfidare le Br»

In occasione della commemorazione a Genova del quarantesimo anniversario della morte di Guido Rossa riproponiamo quanto sua figlia ci ha raccontato in un articolo pubblicato l’8 maggio del 2010.

«Il 24 gennaio 1979 era una mattina come tante. Alle sette mentre andavo a scuola passai davanti alla Fiat 850 rossa di mio padre. Non mi accorsi che era riverso, al posto di guida. Era buio e non ci feci caso. Arrivata a scuola c’era trambusto, mi rimandarono a casa spiegandomi che c’era stato un incidente. Mia madre, sulla soglia, mi disse: hanno ammazzato papà».

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer