Immigrazione: Di Maio; drasticamente ridotta, pronti ad altri accordi


“L’instabilità creata dall’emergenza pandemica ha accentuato i flussi migratori verso l’Europa”, ma i flussi nel Mediterraneo e gli sbarchi sulle nostre coste “rimangono oggi drasticamente ridotti rispetto agli anni precedenti”.

Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, rispondendo nel corso del question time alla Camera. Di Maio ha confermato che “la Libia si conferma il primo Paese Di partenza delle imbarcazioni dirette in Italia”, seppur gran parte dei 650.000 migranti presenti nel Paese “non sono diretti in Italia e in Europa”.

“Il Governo – ha aggiunto Di Maio – ha adottato lo scorso ottobre una lista di Paesi di origine sicuri, che include, ad esempio, la Tunisia. Questo provvedimento riduce i tempi di esame delle domande di protezione internazionale, facilitando le successive procedure di rimpatrio forzato. Se ci sarà bisogno di nuovi accordi bilaterali, il Governo non si sottrarrà”.

gug

guglielmo.valia@mfdowjones.it