Imprese: Ambrosetti/Federmanager, studio su competenze dirigenti

The European House – Ambrosetti ha attivato una partnership con Federmanager per indagare l’esperienza e le competenze del management italiano attraverso uno studio dal titolo ‘Bravi manager bravi’.

L’ipotesi di lavoro, spiega una nota, è che essere un ‘manager bravo’, competente dal punto di vista tecnico, può non essere abbastanza. Occorre anche essere ‘brave persone’, vale a dire avere competenze umane o, se si preferisce, un’etica professionale e valoriale.

È infatti necessario considerare un altro aspetto di ruolo, meno riconosciuto e forse meno consapevole: la capacità di portare con sé, sul luogo di lavoro, la propria dimensione umana e il praticare comportamenti e valori della propria sfera personale oltreché di quella professionale.

I risultati dello studio saranno presentati al Congresso Nazionale di Federmanager del prossimo novembre per essere poi resi pubblici.

com/ofb

Copyright (c) 2018 MF-Dow Jones News Srl


Imprese: Ambrosetti/Federmanager, studio su competenze dirigenti è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer