In atto il riequilibrio fra Pd e M5S

Il Pd c’è ancora. Non sono solo le primarie di domenica a certificarne lo stato di salute. Certamente contano anche quelle. Di questi tempi portare a votare per scegliere un segretario di partito più di un milione e mezzo di elettori non è cosa da poco. Il segnale è importante. Ed è altrettanto importante che da questa consultazione sia uscito un leader votato da una larghissima maggioranza. Dopo un anno dalle politiche il maggior partito di opposizione ha finalmente un vertice in grado di far politica con una prospettiva di medio periodo.

GUARDA IL VIDEO / Primarie Pd, trionfa Zingaretti col 70%

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer