In Spagna, Germania e Francia i nuovi casi stanno aumentando rapidamente


In Spagna, Germania e Francia i nuovi casi stanno aumentando rapidamente 

Il numero di infetti sta aumentando in modo preoccupante, e potrebbero essere necessarie nuove misure per contenere il contagio

L’emergenza coronavirus si affaccia di nuovo sull’Europa: la Spagna, in particolare, sembra essere pienamente entrata nella propria “seconda ondata” di contagio. Ieri nel paese sono stati sfiorati di nuovo i mille casi confermati: sono stati individuati focolai in tutte e 17 le regioni del paese, e secondo il ministero della Salute spagnolo in almeno 10 regioni il virus si sta ancora diffondendo. Per ora, per fortuna, sembra che il numero di morti non stia aumentando — in parte perché molte delle persone malate individuate sono più giovani che in precedenza, per cui il loro tasso di mortalità è più basso. 

Questo aumento drammatico di casi non sembra essere molto interessante per la stampa italiana, che sembra decisa a ignorare la questione il più possibile. Eppure il numero di casi sta crescendo velocemente in molti paesi europei, come ad esempio in Germania, dove ieri l’Istituto Robert Koch ha confermato 781 nuovi casi. Il Primo ministro della Sassonia Michael Kretschmer ha dichiarato al Rheinische Post che “la seconda onda del coronavirus è già qui.” 

Il timore è, chiaramente, che gli spostamenti delle persone per le vacanze estive permettano al virus di espandersi rapidamente. Questo timore è fondato per l’Italia, che basa una larga fetta della propria economia sulle attività turistiche, ma anche per molti altri…