Inps: più semplice la verifica per avere l’accredito della prestazionein banca o alle poste


Dal 10 aprile per avere l’accredito di prestazioni pensionistiche e non pensionistiche su conto corrente, su libretto di deposito o di risparmio o su carta prepagata ricaricabile, non sarà più necessario presentare all’Inps i modelli validati dal proprio istituto o ente di credito

Articoli simili