Intesa:si chiama fuori da fusioni Europa

Intesa Sanpaolo si chiama fuori dalle aggregazioni bancarie in Italia e in Europa, dove “l’Unione bancaria incompleta” non permette di “sviluppare quelle sinergie che rendono una fusione conveniente per gli azionisti che debbono poi approvarla”.

Lo afferma il presidente del gruppo Gian Maria Gros Pietro a margine della presentazione della conclusione del progetto Save, ideato dal Museo del Risparmio con Italscanie e la Bei.

Stesso concetto espresso in un’intervista all’Ft online, dal consigliere delegato del gruppo Carlo Messina secondo cui le analisi della banca mostrano “sinergie molto limitate” da una eventuale fusione internazionale.”In Italia – ha spiegato Gros Pietro – noi abbiamo fatto appena due anni fa l’acquisizione delle banche venete e una ulteriore operazione farebbe scattare immediatamente dei problemi con l’Antitrust”.

Per un’operazione cross-border però “non ci sono le condizioni”

Leggi anche altri post Milano o leggi Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer