Dow Jones

Intred: fatturato 1* sem a 18,9 mln euro (+9% a/a)



Il Cda di Intred, operatore di telecomunicazioni quotato da luglio 2018 sul mercato AIM Italia, ha esaminato il fatturato al 30 giugno 2021, non sottoposto a revisione legale, che risulta pari a 18,9 milioni di euro, in crescita del 9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

L’incremento di fatturato è stato sostenuto principalmente dalle vendite di connessioni in banda ultralarga, pari a 9 milioni, aumentate del 19% rispetto al medesimo periodo dello scorso anno. C’è stata inoltre una crescita significativa nei servizi voce e dati (+14% a 3,7 milioni). Per la precisa scelta strategica volta ad incentivare la clientela al passaggio a connessioni in fibra ottica, tecnologia di ultima generazione e più performante, sono in diminuzione invece le connessioni in banda larga (-16%), derivante da connettività basata cavi in rame e quindi meno performante e quelle radio FWA (-1%).

Entrando nel dettaglio, la crescita più consistente si è registrata sui servizi con canoni ricorrenti, il core business dell’azienda, che rappresentano circa il 92% del fatturato, pari a 17,5 milioni, con un aumento del 12,4%. I ricavi da prodotti/servizi una tantum diminuiscono del 23% a 1,1 milioni per effetto della dismissione, avviata a partire dalla seconda metà del 2020, di servizi gestiti in precedenza da QCOM e considerati oggi non strategici, quali, a titolo esemplificativo, i siti web, il web marketing, la vendita di hardware.

Da un punto di vista geografico, la crescita maggiore, in termini di volumi, si è registrata nella provincia di Brescia, dove l’azienda registra la parte più importante del fatturato, con un incremento del 12% rispetto all’anno precedente. In termini percentuali, l’aumento maggiore è stato registrato nella provincia di Lecco con oltre il 65%.

A livello di infrastruttura, nei primi sei mesi del 2021, la rete in fibra ottica di proprietà è passata dai 3.700 Km al 31 dicembre 2020, agli oltre 4.200 Km del 30 giugno 2021, con una variazione percentuale del 28% rispetto al 30 giugno 2020.

Daniele Peli, Co-Founder e Amministratore Delegato di Intred, ha commentato: “siamo indubbiamente soddisfatti dei risultati del primo semestre 2021 che continua sul trend di crescita degli ultimi anni. Gli obiettivi per il futuro rimangono ancora quelli di migliorare la nostra infrastruttura che ci consente di aumentare la capillarità territoriale e di conseguenza l’offerta per i nostri clienti. Le importanti attività del secondo trimestre 2021 dedicate al bando per la connessione di tutte le scuole della Regione Lombardia, che hanno avuto effetti marginali nella prima metà dell’anno, consentiranno di accelerare ulteriormente lo sviluppo della nostra rete con risultati economici molto evidenti nel secondo semestre di questo 2021”.

In merito alla tipologia di clientela, l’azienda evidenzia una crescita del 19,7% delle vendite nel settore residenziale e molto positivo è stato anche il risultato delle vendite nella pubblica amministrazione con un +20,7%. L’andamento della categoria Professionali è stato principalmente penalizzato dalla pandemia in corso.

Continua la crescita del numero degli utenti con linee dati che raggiungono al 30 giugno 2021 circa 43.700, con una crescita del 13% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Il “churn rate” sul fatturato si mantiene su ottimi livelli ed è pari al 4,5%.

alb

alberto.chimenti@mfdowjones.it

(END) Dow Jones Newswires

August 04, 2021 12:53 ET (16:53 GMT)

Segnali:

nessun segnale

Intred: 1st semester turnover of 18.9 million euros (+ 9% y / y)

The Board of Directors of Intred, a telecommunications operator listed on the AIM Italia market since July 2018, examined the turnover as at 30 June 2021, not subject to statutory audit, which amounted to 18.9 million euros, up 9% compared to the same period of the previous year.

The increase in turnover was mainly sustained by the sales of ultra-broadband connections, equal to 9 million, up by 19% compared to the same period last year. There was also significant growth in voice and data services (+ 14% to 3.7 million). For the precise strategic choice aimed at encouraging customers to switch to fiber optic connections,