Iren sbanda dopo conti 2019 con utile e indebitamento peggio di attese


Mercato azionario

Sbanda in Borsa Iren (MI:IREE) dopo i risultati del 2019 che mostrano un utile netto di poco sotto le attese con un indebitamento finanziario in crescita. La cedola è stata pari a 9,25 centesimi per azione, in salita del 10%, leggermente sopra le attese.

Intorno alle 13,50 il titolo cede lo 0,69% a 1,89 euro dopo essere stato sospeso per eccesso di ribasso. Prima dell’annuncio dei risultati il titolo della multiutility era ben comprato e aveva raggiunto un massimo di 2,05 euro.

La società ha chiuso il 2019 con un utile netto di gruppo pari a 237 milioni di euro in calo del 2,3% rispetto a 242 milioni di euro registrati nel 2018. L’indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2019 si attesta a 2.706 milioni, in aumento del 10,3% rispetto al 31 dicembre 2018.

Un primario broker italiano puntava a un utile netto di 252 milioni e un indebitamento di 2,587 miliardi.

(Giancarlo Navach, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)