Dow Jones

Isp: Srm, investire su “Meta” con i fondi del Pnrr



Mare, Energia, Turismo e Ambiente (Meta) rappresentano i quattro assi portanti per la ripresa del Mezzogiorno. Il rafforzamento di questi ambiti, favorito dallo stanziamento dei fondi europei del Pnrr, costituisce la strada maestra per favorire la ripartenza del Sud Italia e dell’intero Paese.

Lo rileva il “Panorama economico di mezz’estate del Mezzogiorno” pubblicato da Srm, Centro Studi collegato al gruppo Intesa Sanpaolo, che fornisce una nuova vision del Mezzogiorno innovativa e propositiva, individuando numeri inaspettati circa la realta` economica e produttiva meridionale e fornendo spunti di riflessione ed indirizzi per la ripartenza del Paese.

Cresce il numero delle imprese: i dati registrano, a giugno, un +1,8% rispetto al 2020 (+0,9% il dato Italia); inoltre, sono attive 174.474 imprese giovanili, quasi il 40,4% del dato nazionale. Il Mezzogiorno e` l’area con il piu` elevato tasso di imprenditorialita` giovanile (10%, in Italia 8,4%). Riparte anche l’export: si evidenzia, al I trimestre dell’anno, un +1,6% (media Italia +4,6%). Nel Mezzogiorno vi sono oltre 15mila imprese “innovative”, il 17% del dato nazionale. Rispetto al 2014, il numero delle imprese innovative cresce di circa il 52% a fronte del 34% della media nazionale e la spesa per addetto e` aumentata di 1800 euro (media Italia +2800 euro).

Il Mezzogiorno contiene quindi tutti gli elementi per fare Meta (Mare, Energia, Turismo, Ambiente) e contribuire in modo deciso a far vincere al Paese la sfida della ripartenza. Gli scali del Sud rappresentano ad oggi il 47% del traffico nazionale di merci e le navi trasportano il 65% ed il 49% rispettivamente dell’import e dell’export delle industrie del territorio. Dal punto di vista dell’energia l’Italia diventa una protagonista nelle rinnovabili grazie al Sud dove si concentra il 40,2% delle energie pulite del nostro Paese. Il Mezzogiorno vale il 37,4% della potenza fotovoltaica, il 96,5% della potenza eolica ed il 27,2% della potenza degli impianti a bioenergie.

Secondo le analisi di Srm che riguardano il turismo, nell’anno della pandemia il Mezzogiorno ha rappresentato circa un quarto dei flussi turistici nazionali con oltre 10,7 milioni di arrivi e 40,6 milioni di presenze. Le stime per il 2021 evidenziano una crescita della domanda turistica pari a circa 58,3 milioni di presenze. Andando ad analizzare ambiente e sostenibilita`, la bioeconomia nel Mezzogiorno vale 23,6 miliardi di euro di Valore aggiunto, il 6,7% del totale economia dell’area (6,4% in Italia) ed il 23,6% del dato nazionale. Gli addetti a produzioni bio sono oltre 732mila, pari al 10,7% degli occupati complessivi meridionali (circa 3 p.p. in piu` rispetto alla media italiana 7,9%) ed a ben il 36,4% del dato nazionale.

Inoltre, su un campione di 300 imprese manifatturiere del Sud intervistate da Srm, il 34% dichiara di aver effettuato investimenti nell’ultimo triennio con forte propensione (circa il 50% degli investimenti) all’innovazione e alla sostenibilita`. E cresce l’attesa per il Pnrr: il 54% delle imprese, sia nel Mezzogiorno che in Italia, intravede opportunita` e possibili vantaggi indiretti per la propria azienda e un ulteriore 31% si dichiara pronta a cogliere direttamente i vantaggi che il Piano offrira`.

com/lde

fine

Segnali:


Isp: Srm, investing in "Meta" with funds from the NRP

Sea, Energy, Tourism and Environment (Meta) represent the four cornerstones for the recovery of the South. The strengthening of these areas, favored by the allocation of European funds from the NRP, constitutes the main road to favor the restart of Southern Italy and the entire country.

This was revealed by the "Mid-summer economic panorama of the South" published by Srm, Centro Studi connected to the Intesa Sanpaolo group, which provides a new innovative and proactive vision of the South, identifying unexpected numbers about the southern economic and productive reality and providing insights reflection and guidelines for the restart of the country.

The number of companies is growing: the data records,