Notizie

Ita Altavilla, non siamo Croce Rossa impiegati Alitalia – Ultima Ora

ROMA, 12 GEN – “Non mi interessa quello che succede
a quelle persone” della vecchia Alitalia che non sono state
assunte da Ita, “non e un problema mio perché altrimenti
diventiamo non più un’azienda che deve stare sul mercato ma una
Croce Rossa dei impiegati della vecchia Alitalia, che non ho
intenzione di essere”. Lo afferma il presidente esecutivo di
Ita, Alfredo Altavilla, in audizione alla Commissione Trasporti
della Camera. “Contestuale all’andamento del traffico abbiamo
interrotto le procedure per quelle persone che non servivano”,
ha precisato. “Per rendere un numero, visto che parliamo dei
soldi dei contribuenti, ho fatto valorizzare al 31 dicembre la
differenza fra 2.800 assunti, che era il numero massimo che ci
consentiva l’Ue, e 2.235 che sono quelli che oggi abbiamo a
libro paga e abbiamo risparmiato 17 milioni di euro, che
sarebbero stati soldi persi dai contribuenti”, ha spiegato
Altavilla, sottolineando che “l’assunzione di queste persone non
e stata finalizzata perché non c’era traffico sostenibile per
impiegarli”. Circa gli effetti della epidemia sul traffico
aereo, l’responsabile delegato della compagnia, Fabio
Lazzerini, ha spiegato che Ita a dicembre e gennaio ha
eliminato 849 voli, pari al 7,4% di quelli che erano in
programmazione, cosa fatta per “salvaguardare cassa e ridurre i
costi”. .