Italia: Istat, caduta dei consumi del 10% in caso di lockdown fino a giugno


L’I

stat, l’istituto di statistica nazionale, formula le stime degli effetti del lockdown sull’economia, ipotizzando due diversi scenari: il primo assume che la limitazione delle attività produttive si limiti ai soli mesi di marzo e aprile, il secondo assume invece che si estenda fino a giugno. Ebbene, considerando il primo scenario, il lockdown determinerebbe, su base annua, una riduzione dei consumi finali pari al 4,1%, con una diminuzione del valore aggiunto generato dal sistema produttivo italiano pari all’1,9% Nel secondo scenario, caratterizzato dall’estensione delle misure restrittive anche ai mesi di maggio e giugno, la riduzione dei consumi sarebbe del 9,9%, con una contrazione complessiva del valore aggiunto pari al 4,5%.
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer

Lascia un commento