Italia: Visco; ristagno da 2018, crescita contenuta in 2020


“In Italia l’attività economica sta sostanzialmente ristagnando dai primi mesi del 2018, anche a seguito del rallentamento registrato a livello europeo e globale” e “le nostre proiezioni pubblicate nell’ultimo Bollettino economico, precedenti

alla diffusione di questo dato, prefigurano una crescita ancora molto contenuta quest’anno, dopo la sostanziale invarianza del 2019, ma più elevata nel prossimo biennio. Su questo scenario gravano rilevanti rischi al ribasso”.

Lo ha affermato il governatore delle Banca d’Italia, Ignazio Visco, intervenendo all’Assiom Forex in corso a Brescia.

Visco ha sottolineato che “i segnali provenienti dagli indicatori congiunturali più recenti sono contrastanti. Le nostre indagini presso le imprese suggeriscono ancora attese di una espansione della domanda; le condizioni dei mercati finanziari e creditizi sono migliorate ed è aumentata la fiducia degli investitori, come testimoniato dagli ingenti acquisti di titoli pubblici da parte di non residenti e dal considerevole calo dei loro rendimenti e dei differenziali di interesse nei confronti dei Bund. Tuttavia”, ha ricordato, “la stima preliminare dell’Istat indica una flessione del prodotto dello 0,3 per cento nel quarto trimestre dello scorso anno, presumibilmente anche riflesso di un’evoluzione particolarmente sfavorevole delle componenti più erratiche della domanda finale”.

fch

MF-DJ NEWS

0811:31 feb 2020