Juventus, ok Cda a emissione bond non convertibile entro giugno

MILANO (Reuters) – Il Cda di Juventus (MI:JUVE) ha deliberato la possibilità di emettere in una o più tranche, entro il 30 giugno, un prestito obbligazionario non convertibile per un importo nominale complessivo compreso tra 100 milioni e 200 milioni di euro, con collocamento riservato a investitori qualificati.

Lo dice una nota aggiungendo che la decisione ha lo scopo di dotare la società di risorse finanziarie per la propria attività ottimizzando la struttura e la scadenza del debito.

Ammontare, durata e caratteristiche dell’emissione obbligazionaria verranno determinate in maniera puntuale sulla base delle opportunità offerte dal mercato, aggiunge il comunicato.

Leggi anche altri post markets o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer