Kim Jong-un è morto? La Corea del Nord potrebbe vendere le sue criptovalute


Criptovalute

Alcune voci sostengono che Kim Jong-un, leader supremo della Corea del Nord, sia in pessime condizioni di salute o persino morto. La comunità delle criptovalute teme che il Paese possa ora vendere le proprie riserve di Bitcoin (BTC).

Secondo un rapporto di marzo dello scorso anno, già al tempo la Corea del Nord possedeva 670 milioni di dollari in monete digitali. Molti credevano che queste criptovalute fossero sotto il controllo diretto di Kim Jong-un.

Poiché si è recentemente diffusa la notizia secondo cui la vita del leader della Corea del Nord sarebbe appesa a un filo in seguito ad un intervento chirurgico al cuore andato male, molti temono che il Paese possa vendere le sue criptovalute e far così crollare i prezzi.

Al tempo stesso, secondo alcuni esperti queste sarebbero voci del tutto infondate: non c’è ragione di credere che sia accaduto qualcosa di insolito con Kim Jong-un.

BTC di Kim Jong-un trasferiti su Coinbase?

Zack Voell, autore di articoli di natura tecnica per il portale d’informazione CoinDesk, ha scherzosamente pubblicato su Twitter che i BTC di Kim Jong-un sono stati spostati sull’exchange statunitense Coinbase…

Continua la lettura su Cointelegraph