La Nocciola tonda francescana ‘sposa’ il Bacio Perugina

Una sperimentazione che coinvolge industria, territorio e università locale, per valorizzare la nocciola Tonda Francescana, creare un progetto di sviluppo a lungo termine sul territorio umbro, incrementarne coltivazioni e quantità, fino a inserirla nella produzione del Bacio Perugina.

È l’accordo a lungo termine sottoscritto da nove società ed enti: università di Perugia, Fondazione per l’Istruzione Agraria di Perugia (licenziataria della varietà vegetale), Confindustria Umbria, Nestlé, Cia Agricoltori Italiani dell’Umbria, Confagricoltura Umbria, Coldiretti Umbria, l’organizzazione di produttori Cerere e la società di prima trasformazione V. Besana. L’obiettivo è creare una filiera agroindustriale tutta locale per produrre in Umbria la nocciola del tipo Tonda Francescana, tale da consentire a Nestlé di inserirla nella produzione del Bacio Perugina.  

La fase di sperimentazione industriale è prevista in due fasi: entro il 2020 procedere all’analisi di qualità ed entro il 2023 eseguire i test organolettici e…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer