La pasta? Meglio se consumata a cena

Mangiare pasta a cena migliora il riposo notturno e non fa ingrassare. È quanto rivela uno studio del Brigham and Women Hospital di Boston, pubblicato sulla rivista The Lancet Public Health, secondo cui la pastasciutta consumata nelle ultime ore del giorno (soprattutto se siamo stressati e soffriamo d’insonnia) grazie alla presenza di triptofano e vitamine del gruppo B fa bene, rilassa, facilita il sonno e non fa ingrassare, anzi facilita il dimagrimento. Una buona notizia per quei 27 milioni di italiani che soffrono di disturbi del sonno e per quei dodici milioni che non la consumano di sera per paura di ingrassare o di compromettere il sonno.
 
La ricerca americana potrebbe infatti far cambiare abitudini a una larga fetta della popolazione italiana che rinuncia a portare questo alimento a cena. Se, infatti, mangia pasta il 99% degli italiani, il 65% dei consumi avviene a pranzo, mentre…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer