Laurence Tubiana, stratega di Cop21: più sensibilità sul clima anche nelle destre europee

«Sono molto meno pessimista rispetto a pochi mesi fa sulla reale volontà di raggiungere gli obiettivi per emissioni zero per il 2050». Parola di Laurence Tubiana, Ceo di European Climate Foundation e già rappresentante speciale per la Cop21 in questi giorni a Roma per incontri con le autorità di Governo e per un seminario sui cambiamenti climatici organizzato dall’Istituto Affari Internazionali.

Secondo la Tubiana «sta emergendo in Europa, specie nelle giovani generazioni, una maggiore consapevolezza sulle tematiche dell’ambiente come testimoniano gli scioperi guidati dalla svedese Greta Thunberg, con l’Italia tra i Paesi leader e oltre 400 mila presenze». Una sensibilità che, secondo l’ambasciatrice francese per i negoziati sul clima, «si sta allargando sempre di più anche ai partiti di centro destra come Forza Italia e Cdu tedesca molto attivi sul tema». Certo, molto resta ancora da fare in settori come la trasformazione elettrica dell’auto, le industrie dell’acciaio e della chimica ma «sento che qualcosa sta cambiando».

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer